Cinema e letteratura sono da sempre legati da ispirazioni vicendevoli e affrontano temi comuni con linguaggi diversi, facendo sì che le contaminazioni portino verso nuove e inesplorate direzioni. Il fascino di questo mondo ha un grande rilievo nella storia di TaoBuk. Anche nell’edizione 2018 – che si terrà dal 23 al 27 giugno a Taormina – ci sarà spazio per gli amanti della settima arte, grazie agli incontri dedicati ai grandi registi e sceneggiatori, ma non solo. La sezione cinema – curata dal critico cinematografico Claudio Masenza – prevede tre masterclass. Ospiti saranno Ferzan Ozpetek, Sergio CastellittoPaolo Genovese e Nicola Guaglianone.

Il cinema come lotta contro se stessi

La prima masterclass – domenica 24 giugno 2018, alle 11 all’Hotel Villa Diodoro – vedrà protagonista Sergio Castellitto. Attore, sceneggiatore e regista, è stato interprete in film diventati celebri come La famiglia di Ettore Scola, L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore e Le grand Bleu di Luc Besson. Dietro la macchina da presa ha diretto alcune pellicole tratte dai romanzi della moglie Margaret Mazzantini come Non ti muovere, Nessuno si salva da soloVenuto al mondo. Per l’incontro con il pubblico di TaoBuk parlerà delle sfide nel raccontare storie di fragilità e coraggio.

Dialogo sul mestiere di sceneggiatore

Nicola Guaglianone è diventato famoso per il grande pubblico grazie alla sceneggiatura del film Lo chiamavano Jeeg Robot, vincitore di sette David di Donatello e rivelatasi tra le opere-rivelazione del 2016. Nato a Roma, si è formato negli Stati Uniti, a Los Angeles. Dopo il rientro in Italia ha firmato alcuni corti importanti, giungendo anche alla shortlist agli Oscar 2014. Nel 2017 è stato tra gli sceneggiatori de L’ora legale di Ficarra e Picone. È autore anche di Indivisibili, grazie al quale l’anno scorso ha ottenuto un premio David di Donatello. Sarà ospite di TaoBuk martedì 26 giugno 2018, alle 19, a palazzo Ciampoli.

🎥 Nicola Guaglianone sarà il relatore di una delle Masterclass di TAOBUK taormina book festival dedicate al cinema….

Pubblicato da TAOBUK taormina book festival su sabato 9 giugno 2018

La prospettiva di conoscersi, la rivoluzione di ritrovarsi

Grazie a La banda dei Babbi Natale, Immaturi e Tutta colpa di Freud ha conquistato il grande pubblico. Con Perfetti Sconosciuti, nel 2016, ha vinto il David di Donatello e la sceneggiatura è stata premiata al Tribeca Film Festival. Paolo Genovese, oggi, è uno dei registi più apprezzati del panorama cinematografico italiano. Per Einaudi ha pubblicato il libro Il primo giorno della mia vita. Martedì 26 giugno 2018, alle 21, incontrerà il pubblico di Taobuk in piazza IX aprile.

Il grande cinema di Ferzan Ozpetek

Con opere cinematografiche come Il bagno turco, Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Mine vaganti, Ferzan Ozpetek è entrato nel cuore di milioni di amanti della settima arte e rivoluzionato il cinema italiano. Regista, sceneggiatore e scrittore di origini turche, ha debuttato in Italia con l’indimenticabile Massimo Troisi. Ha conquistato numerosi premi, tra i quali due David di Donatello e cinque Nastri d’Argento ed è stato anche protagonista di una prestigiosa retrospettiva al Moma di New York. La sua masterclass incanterà il pubblico di Taormina mercoledì 27 giugno, alle 20, in piazza IX aprile.

A TaoBuk i grandi ospiti del cinema italiano

Il festival letterario di Taormina, quest’anno dedicato al tema rivoluzioni, vedrà ospiti attori e registi anche nella serata di apertura, sabato 23 giugno 2018 alle 21. Nel corso dell’evento, infatti, Anna Valle, Ulisse Lendaro, Paola Cortellesi, Riccardo Milani e Sergio Castellitto riceveranno il TaoBuk Award.

Per conoscere tutti gli appuntamenti dell’ottava edizione di TaoBuk consulta il sito ufficiale oppure scarica l’app!