Il Premio Sicilia 2019 a Javier Cercas

0
655

Va allo scrittore spagnolo Javier Cercas il Premio Sicilia 2019, giunto quest’anno alla sua terza edizione e conferito nelle precedenti a Isabel Allende e Luis Sepulveda. Un premio nato per omaggiare le massime voci del nostro tempo, per riconoscerne l’eccellente impegno personale, civile ed artistico.

L’evento è promosso da Taobuk con il patrocinio della Regione Siciliana e del Comune di Catania, Assessorato alla Cultura. 

La cerimonia di consegna avverrà sabato 25 Maggio alle 18.30 presso il Cortile Platamone, nel Palazzo della Cultura diCatania

In dialogo con l’autore, amatissimo anche in Italia, il giornalista del Corriere della Sera Andrea Nicastro, mentre all’interno della serata è previsto il concerto di Mario Incudineaccompagnato dal suo Quartetto.

Chi è Javier Cercas

Javier Cercasè nato nel 1962 a Ibahernando, Cáceres. È docente di letteratura spagnola all’Università di Gerona e collabora abitualmente con El País. Presso Guanda sono usciti: Soldati di Salamina(Premio Grinzane Cavour 2003), Il moventeLa velocità della luceLa donna del ritrattoAnatomia di un istante(Premio Nacional de Narrativa 2010, Premio Salone Internazionale del Libro di Torino 2011, Premio Letterario Internazionale Mondello 2011), Il nuovo inquilinoLa verità di AgamennoneLe leggi della frontieraL’avventura di scrivere romanzi(con Bruno Arpaia), L’impostore,Il punto ciecoIl sovrano delle ombre.

L’evento anticipa la nona edizione di Taobuk – Taormina International Book Festival, il festival ideato e diretto da Antonella Ferrara in programma a Taormina dal 21 al 25 giugno 2019, che quest’anno approfondirà le mille sfaccettature del desiderio. Spinta propulsiva a realizzare ciò che siamo e vogliamo, e dunque componente fondamentale della storia individuale e di quella universale, desiderare è sentimento, emozione, capacità di sognare, da sempre sprone e motivazione del cammino umano. D’altra parte, però, sembra profilarsi all’orizzonte una nuova forma di schiavitù: l’uomo senza sogni né passioni, e perciò senza desideri, condannato a conseguire un godimento schiacciato sul consumo compulsivo e perennemente insoddisfatto.

Ma si può davvero rinunciare al desiderio senza rinunciare ad essere uomini?  

Taobuk è un festival creato da persone che amano i libri e le storie. Segui il nostro account Facebook per essere sempre aggiornato sul programma e le novità dell’ultima edizione!